SPOCK ( METICCIO )



Sono stato contattato per Spock , cane meticcio . Il problema della famiglia è nella gestione del cane il quale è molto esuberante e non educato . Hanno già provato un percorso di educazione con altro collega sospeso per mancanza di risultati . Con Spock abbiamo lavorato in campo e abbiamo fatto una uscita in circuito urbano . Tutta la famiglia ha lavorato facendo corpo ….Abbiamo attraversato anche momenti di stress dovuti proprio dal numero di persone . Genitori e due giovani figli . Questa difficoltà mi ha consentito di lavorare sull’accreditamento della leadership globale tra le stesse persone e il cane .
Mi è molto piaciuto e ho apprezzato la compattezza della famiglia  intorno ad un unico obiettivo e questo mi ha fortemente motivato a lavorare . Posso con semplicità ,  ma al tempo stesso con orgoglio , affermare che ho visto cambiare tutti . Lorenzo ha iniziato a capire che chiedere la perfezione è possibile se si è prima passati attraverso il doloroso percorso della comprensione e dell’esercizio . Ilaria ha smesso di imprecare e colpevolizzare il cane capendo che il processo di conoscenza coinvolgeva anche lei e che non si può chiedere ad altri se non si chiede a se stessi ….Nessuno di noi vorrebbe mai essere maltrattato se non è in grado di produrre subito un risultato positivo ….Il rispetto genera rispetto ….Ognuno ha i propri tempi ….ma tutti arriviamo all’obiettivo con perseveranza e comprensione reciproca . I genitori hanno visto confrontare ed affrontare i loro figli ma questa volta per ottenere un obiettivo comune …Il Papà che scherzosamente chiamavo collega per la sua predisposizione a capire e anticipare le cose forse un giorno vincerà un po’ di pigrizia per essere più pratico ….e Susanna ha conosciuto un lato ancora in ombra del suo terzo figlio :Spock .Anche Susanna ha lavorato attivamente e praticamente ….L’ho un po’ sacrificata nella parte finale a vantaggio dei figli perché mi ero posto come obiettivo di entrare un pochino nella loro testa e chissà…anche nel loro cuore. Spero che questa esperienza mi faccia ricordare nel tempo quando saranno loro impegnati in un processo di apprendimento o di insegnamento …così come io ho sempre presente chi mi ha indicato la strada con amore e pazienza …Per quanto riguarda Spock …Lui è una Ferrari aveva bisogno di credere in lui , autostima e autodeterminazione , e nel suo gruppo Sociale . Spero che lavoreranno ancora con il loro cane e che questo sia un punto di partenza e non un punto di arrivo . Il benessere del loro cane passa anche attraverso il lavoro e la cooperazione che adesso il cane conosce ….Io umile strumento di questo mini corso fatto di sole dieci ore …ma vissute con serietà professionale e tanto amore . 



















































Nessun commento: